Immagine

Trasporto di fieno sul Piave (Jesolo). 1932

Jesolo (Veneto), 16 marzo 1932. Foto scattata da Ugo Pellis. Copyright Atlante Linguistico Italiano/Società Filologica Friulana.

Jesolo (Veneto), 16 marzo 1932.
Foto scattata da Ugo Pellis. Copyright Atlante Linguistico Italiano/Società Filologica Friulana.

Annunci

Chi si occupa di lingue locali in Italia?

Vogliamo creare un elenco degli enti e delle associazioni che si occupano di una o più lingue locali e minoritarie, presenti nel web e attive.

Per segnalare enti non citati in questo elenco lasciate un commento e il link al sito web.

  • Arbitalia: portale dedicato alla comunità degli Albanesi italiani.
  • ARLeF – Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane: l’Agenzia regionale per la lingua friulana è l’organismo, dotato di personalità giuridica pubblica e di autonomia amministrativa e finanziaria, competente alla definizione degli indirizzi di politica linguistica per la lingua friulana ed al coordinamento e alla verifica dell’attuazione degli interventi previsti dalla legge regionale 18 dicembre 2007, n. 29 (Norme per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana) e dalle altre norme regionali inerenti alla lingua e alla cultura friulana.
  • Associazione Che l’inse!: si occupa della trasformazione delle parlate liguri in “Lingua Ligure”. Che l’inse! nasce dagli studi pluriennali di Andrea Acquarone, Alberto Barbieri e Júlia Pàmias Prohias. L’attenzione al tema della lingua locale, la lingua della terra, che al momento occupa il centro delle attività di Che l’inse!, si inserisce in un proposito generale, al tempo stesso come punto di partenza del recupero e salvaguardia della cultura della Liguria.
  • Associazione Culturale di Minoranza Linguistica “Vatra Arbëreshe”VATRA ARBËRESHE, fondata nel maggio 2000, è un’ Associazione Culturale di Minoranza Linguistica Storica d’ Italia, nella quale si ritrovano gli italiani di origine albanese che storicamente sono presenti in Italia già dalla seconda metà del XIV secolo, pertanto riconosciuti e tutelati dalla  Legge Nazionale n° 482/1999.
  • Associazione Culturale “La Valaddo”:  nasce a Villaretto, in Val Chisone, più di 40 anni fa da un gruppo di giovani appassionati di montagna, storia e cultura locali. Scopo statutario: rinsaldare e sviluppare i rapporti tra le popolazioni di espressione provenzale delle valli alpine del Chisone, della Germanasca e dell’Alta Doria Riparia.
  • Associazione LEM Italia: partner del portale delle Lingue d’Europa e del Mediterraneo.
  • Babel Film Festival : festival cinematografico dedicato esclusivamente ai film parlati almeno per il 60% in una lingua minoritaria.
  • Bilinguismo regionale: sito web creato da un gruppo di linguisti e ricercatori desiderosi di far conoscere a tutti i vantaggi del bilinguismo e dell’apprendimento delle lingue locali.
  • Centro Studi Piemontesi / Ca dë Studi Piemontèis:
    Il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis è stato fondato nel 1969 da Renzo Gandolfo, col proposito di ridare vigore e dignità alla cultura regionale, studiata e vissuta in chiave europea. Dal 1972 il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis pubblica la rivista a carattere interdisciplinare, “Studi Piemontesi”, che esce con cadenza semestrale.
  • Comitato per la salvaguardia dei patrimoni linguistici: il compito del Comitato della Salvaguadia dei Patrimoni Linguistici è salvaguardare e promuovere le lingue e i “dialetti” d’Italia.
  • Fondazione culturale Savej: la Fondazione Savej – Fondazione Culturale Piemontese ha come missione la valorizzazione  della cultura e dell´identità piemontesi. Il sito Piemunteis.it si articola in diverse sezioni tematiche per approfondire i diversi aspetti della lingua.
  • Gioventura Piemontèisa – Moviment Nassional për l’identità piemontèisa:  è un movimento politico-culturale apartitico, nato alla fine del 1993, che lavora per la promozione dell’identità nazionale  del Pais ëd Piemont-Savòja .
  • Istituto della Lingua Veneta: ente che studia e persegue la valorizzazione della Lingua Veneta (“venetian” nel codice  ISO 639-3 ) e delle sue varianti più importanti come il Talian.
  • Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina: Il MUCGT svolge attività editoriale, finalizzata a raccogliere, ordinare e studiare i materiali che si riferiscono alla storia, alla economia, ai dialetti, al folklore, ai costumi ed usi in senso lato della gente trentina e a promuovere e pubblicare studi e ricerche di carattere etnologico.
  • Patois in Valle d’Aosta: Sportello linguistico Lo Gnalèi – Francoprovenzale Vda . Il francoprovenzale è la lingua che unisce le comunità intorno al Monte Bianco. Scopritela attraverso il portale dell’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta.
  • Provincia autonoma di Trento – Minoranze linguistiche: servizio per la promozione delle minoranze linguistiche locali della Provincia autonoma di Trento.
  • Raixe Venete: l’associazione Culturale “Veneto Nostro – Raixe Venete” è nata nel 2003 con l’intento di tener viva l’identità veneta.
  • Sportelli linguistici Walser: sito web “Sportelli linguistici walser, il popolo delle Alpi, una civiltà di frontiera”. Valsesia (Vercelli) – Valle Ossola (Verbano Cusio Ossola)
  • Ufficio per le Minoranze Linguistiche – Regione Trentino Alto Adige/Südtirol: provvede alle funzioni previste dalle norme vigenti in materia di promozione e valorizzazione delle minoranze linguistiche curando i rapporti con realtà aventi analoghe specificità.
  • Wikimedia Foundation (Wikipedia): “The Wikimedia Foundation, Inc. is a nonprofit charitable organization dedicated to encouraging the growth, development and distribution of free, multilingual, educational content, and to providing the full content of these wiki-based projects to the public free of charge.”
    Wikipedia oggi è disponibile anche in Veneto, Lombardo, Siciliano, Sardo, Napoletano, Piemontese, Friulano.